Fabbrica della Buona Azione

Fabbrica della Buona Azione

Fabbrica della Buona Azione

Per tutto il mese di Marzo il Camposampiero 1 trasformerà gli ambienti parrocchiali in una gigantesca fabbrica: la Fabbrica della Buona Azione.

Fare fare e ancora fare, l’amore è una cosa che si fa non è un pensiero, non è una parola o solo un’emozione ma è un’azione.

Per questo tutti quanti assieme, piccoli e grandi, i ragazzi si dedicheranno a tanti laboratori in cui la manualità sarà l’elemento centrale.

Aiutati anche da tanti genitori e amici che ci daranno una mano faremo esperienza di lavori utili per noi, per migliorare le nostre capacità e per metterle a servizio degli altri.

A guidarci 5 parole chiave: le 5 T:

TEMPO: Il tempo che dedichiamo in Fabbrica per imparare un lavoro, per condividere con altri quello che facciamo
TRASMETTERE: Nella Fabbrica si trasmettono competenze, passioni, storie, vite
TRASFORMARE: Nella Fabbrica entra qualche cosa che poi si trasforma in qualcos’altro. Anche l’uomo si trasforma, può trasformare quando sogna, ci crede, plasma, fatica assieme per un risultato che che è di tutti e per tutti
TENSIONE: La fabbrica ci fa puntare per andare oltre, perché si più fare meglio, si può essere meglio
. TANTO: La Fabbrica chiede tanto e da tanto
Tante le botteghe  in cantiere:
  • Manutenzione della sede di Comunità Capi e delle altre sedi
  • Costruzione di panchine per le sedi
  • Laboratorio di Cucito
  • Opere Collettive
  • Manutenzione di Biciclette
  • Costruzione di Aquiloni
  • Lavorazione Cuoio
  • Pane-Pizza-Pasta
  • Informatica
  • Elettricità
  • Laboratorio Terracotta
  • Manutenzione del verde del piazzale della chiesa e del prato dietro alla chiesa